Immigrazione e elezioni. Trump, Salvini e m5s.

Trump contro il giornalista della Cnn Jim Acosta. fonte:https://www.interris.it/

La campagna sull’ immigrazione decreta in America due vincitori. Il Partito Democratico ha conquistato dopo quasi 10 anni la “camera” e quindi potrà d’ora in poi lanciare inchieste contro il Presidente Trump. Migliaia di ispanici hanno votato, probabilmente per il partito democratico ma nonostante questo Trump ha tenuto il controllo del Senato come ci si aspettava. Inoltre Trump l’ha spostato nella sua area, vale a dire che il Senato repubblicano è oggi più trumpiano di prima. Un paese quindi che sul tema dell’immigrazione  si divide in due esattamente come sta capitando in Italia. Una netta contrapposizione tra chi considera l’immigrazione una risorsa e chi vede nell’immigrazione irregolare, ma non solo, un pericolo per la criminalità e per la microcirminalità. Furti e piccolo raket, spaccio sono commessi soprattutto da immigrati irregolari. La sinistra italiana,  esattamente come quella americana, è culturalmente inadeguata a trattare questi temi. Manca, cioè alla sinistra, uno schema ideologico in grado di dare risposte a questi problemi.

Questo schema ideologico, grezzo e egoistico se si vuole, ce l’ha la lega Nord in Italia e Trump negli USA. In Italia non ce l’ha, per esempio, il m5s che sul tema, più che diviso, è impreparato. Il tema dell’immigrazione e il suo modo di trattarlo spiega anche la mutazione dei rapporti di forza elettorali nel governo e sarà destinato a rimanare molto caldo anche per molti anni a venire. 

Questo schema ideologico, grezzo e egoistico se si vuole, ce l’ha la lega Nord in Italia e Trump negli USA. In Italia non ce l’ha, per esempio, il m5s che sul tema, più che diviso, è impreparato. Il tema dell’immigrazione e il suo modo di trattarlo spiega anche la mutazione dei rapporti di forza elettorali nel governo e sarà destinato a rimanare molto caldo anche per molti anni a venire.

Questo schema ideologico, grezzo e egoistico se si vuole, ce l’ha la lega Nord in Italia e Trump negli USA. In Italia non ce l’ha, per esempio, il m5s che sul tema, più che diviso, è impreparato. Il tema dell’immigrazione e il suo modo di trattarlo spiega anche la mutazione dei rapporti di forza elettorali nel governo e sarà destinato a rimanare molto caldo anche per molti anni a venire.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *