Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l’esperienza…É Oscar Wilde che ha sempre avuto il merito di essere nei suoi aforismi definitivo, senza appelli. Come dirlo meglio? Zagrebelsky ha perso, eccome, non per gli argomenti esposti a un livello che Renzi neppure percepiva, con lezioni di diritto costituzionale a lui incomprensibili nonostante l’impegno della serie -Signora, suo figlio Matteo si applica tanto ma non apprende. No, non per questo. Zagrebelsky ha perso dal punto di vista televisivo dimostrando una scarsa strategia del comitato per il No! Dimostrando quanto demoniaco sia il potente mezzo televisivo, in cui ha ragione chi ha torto se riesce ad imporsi un po’ di più con una punta di arroganza. E ha torto chi ha ragione, se magari per garbo o per un dubbio metodico scolastico riesce ad imporsi meno! La tv è così! Zagrebelsky non era l’uomo giusto da mandare da Mentana perché un tecnico, quand’anche di prestigio, non può competere sul piano politico. Per quanto mi riguarda, Zagrebelsky per i temi trattati é stato piú convincente ma non credo che così abbia percepito la maggioranza del pubblico, che potrebbe essere ingannato dalla retorica di Renzi. In verità,il premier ha sviato tutti i punti sollevati dal Professore con una certa abilità dialettica ma che, tuttavia, non ci ha impressionato e tanto meno convinto, nonostante i tentativi di minare con altezzosità l’autorevolezza del docente di cui continuiamo a preferire lo stile, l’eleganza e gli argomenti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *